Riverberi dalla Conferenza sulla ripresa dell'Ucraina

La Conferenza sulla ripresa dell'Ucraina si è svolta a Lugano il 4 e 5 luglio 2022. Il 2 luglio, una piccola ma suggestiva passeggiata all'insegna del motto: NEUTRALITÀ ha preceduto la conferenza. Il piccolo gruppo proveniente dalla Svizzera tedesca e dal Ticino è stato accompagnato, o meglio guidato, da convinti cercatori di libertà. Le persone a bordo strada hanno reagito positivamente quasi senza eccezioni, affermando il desiderio di una reale neutralità. Contemporaneamente, i giovani comunisti e i partiti operai di Bellinzona hanno tenuto una conferenza e un breve sit-in sullo stesso tema. Nessuno è stato ostacolato.

La conferenza sull’Ucraina del 4 e 5 ha lasciato nelle persone critiche trepidazione, rabbia e vergogna.

Si trattava di una conferenza di “conciatori che discutevano di una pelle d’orso”.

Quale dei 40 Paesi invitati fosse presente rimane nell’oscurità.

Nel suo discorso attraverso lo schermo, Selenski è apparso un po’ più amichevole e meno esigente del solito: il Presidente Cassis potrebbe essere soddisfatto del suo amico.

 

Cassis, in qualità di organizzatore, si è dimostrato uno studente molto educato al servizio della Nato, dell’UE e del Grande Reset con la sua radiosità e conciliazione.

Il Consiglio federale ha dato il suo appoggio?

Con Ursula Von der Leyen si è arrivati quasi a un eclat. Vuole rimanere la salvatrice dell’Ucraina!

Le reazioni dei media sono state cautamente critiche, quelle dei WELTWOCHE più aperte.

Il titolo del giornale: “FLOP DI LUGANO”.

“Cosa rimane della Conferenza per la ricostruzione dell’Ucraina?

La Svizzera come staffiera dell’UE: festa finita, foto in scatola”.

I commenti sono taglienti senza eccezioni:

– “Dare l’esempio è l’auto-elogio più mendace, attualmente molto richiesto”.

– “Cassis come goccia di pipa… una vergogna per la Svizzera, che avrebbe davvero avuto qualcosa da offrire……. Anche Cassis è un discepolo del WEF?”.

L’8 luglio la Russia viene dichiarata nemica dalla NATO.

Il 9 luglio Selenski chiede ancora più soldi. Sostiene di voler proteggere l’Europa.

Congeda gli ambasciatori “disobbedienti”.

Putin tiene un discorso fantastico, che può essere visto e ascoltato su YouTube:

https://youtu.be/VaLWX1PnV5w   

Se noi in Svizzera vogliamo davvero resistere, abbiamo del lavoro da fare!

10 luglio 2022,Ursi Herzig

votazione18 giugno 2023

Votazioni federali 18.06.2023 Il 18 giugno 2023 si prenderanno decisioni importanti. Vogliamo subordinare la Svizzera all’agenda dell’ONU? Raccomandiamo 3 x NO Cari compagni di campagna,

Read More »
Zaccaria Giacometti | 1893 - 1970 Schweizer Staatsrechtler

Iniziativa GIACOMETTI

l’iniziativa GIACOMETTI noi sosteniamo l’iniziativa … Alleanza per la Costituzione Svizzera sostiene l’iniziativa GIACOMETTI L’”Iniziativa GIACOMETTI” chiede la conferma delle leggi federali emanate d’urgenza da

Read More »
Verfassungsbündnis Schweiz
Postfach 5001 Aarau
admin@verfassungsbuendnis.ch
Schwyzer Kantonalbank
IBAN: CH65 0077 7009 2358 7091 8

Social Media